menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ascierto

Ascierto

Covid-19, cosa fare per provare ad arginare la terza ondata: la spiegazione del Prof. Ascierto

L'oncologo dell'Istituto Tumori di Napoli "Pascale": "Necessità assoluta di intensificare i programmi di screening e di continuare a testare e mettere la quarantena tutti i casi positivi"

Il Prof. Paolo Ascierto, oncologo dell'Istituto Tumori di Napoli "Pascale", ha parlato della terza ondata da Covid-19 in un post sulla sua pagina social ufficiale.

"Dall’osservazione dei dati relativi ai contagi negli ultimi mesi, emerge che all’origine della seconda ondata di SARS-COV-2 in Italia ci sia stata l’incontrollata circolazione di soggetti infetti e/o asintomatici con carica virale altissima. Ne ho discusso diverse volte ad agosto con il dott. Atripaldi, direttore del laboratorio di patologia clinica del Monaldi-Cotugno di Napoli e insieme ad altri colleghi degli istituti Pascale, Monaldi e Cotugno di Napoli, abbiamo spiegato questa nostra osservazione in un articolo recentemente pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Translational Medicine. Emerge quindi la necessità assoluta di intensificare i programmi di screening e di continuare a testare e mettere la quarantena tutti i casi positivi se vogliamo provare ad arginare anche la terza ondata. Cruciale sarà il procedere spediti con il programma di vaccinazioni", spiega Ascierto.

"L’arrivo di un ulteriore vaccino, quale quello di J&J, e l’incremento della produzione degli altri, ci permetterà di poter completare il programma vaccini", conclude il Prof. Ascierto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento