rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Centocinquanta scosse di terremoto in poche ore. Notte da incubo a Napoli e a Pozzuoli

L'Ingv sui Campi Flegrei: "Prevedibili altre scosse, ma sollevamento del suolo di soli 2 cm"

Dalle ore 19:51 del 20 maggio 2024 è in corso uno sciame sismico nell’area dei Campi Flegrei che, fino alle ore 00:31 del 21 maggio 2024 locali, ha fatto registrare in via preliminare circa 150 terremoti. La scossa più forte di magnitudo 4.4. Si tratta del movimento tellurico più potente tra quelli registrati dall’inizio dell’attuale crisi bradisismica iniziata nel 2005. L’epicentro è collocato all’interno della Solfatara ad una profondità di 2.6 km.

Eventi sismici registrati tra le ore 00.00 del 20 maggio 2024 e le ore 00.31 del 21 maggio 2024

Sollevamento del suolo ed eventi sismici continui

"Non si registra allo stato attuale un aumento della velocità di sollevamento che attualmente è di 2 cm/mese o variazioni di andamento nelle deformazioni orizzontali o deformazioni locali del suolo diverse rispetto all’andamento precedente", spiega in una nota l'Ingv. Durante la crisi bradisismica del 1982-84 il sollevamento del suolo raggiunse i 9 cm al mese, e si superarono anche 1300 eventi sismici al mese. Attualmente, invece, nell’ultimo mese sono stati registrati circa 450 eventi con Md≥0.0. I parametri geochimici misurati con le stazioni in continuo (Temperatura e flussi di anidride carbonica) non mostrano variazioni significative rispetto agli andamenti degli ultimi mesi, se non il ben noto incremento di temperatura e pressione che caratterizza il sistema idrotermale. "La sismicità non è un fenomeno prevedibile, pertanto non può essere escluso che si possano verificare altri eventi sismici, anche di energia analoga con quanto già registrato durante lo sciame in corso", prosegue l'Ingv.

Campi Flegrei, si dorme in auto dopo i terremoti (5)

(Foto di Mario Amitrano)

Il lago D'Averno 'ribolle': VIDEO

Gente in strada e notte nelle auto

Tantissime le persone che si sono riversate in strada nella zona flegrea e in alcuni quartieri ad ovest di Napoli. In centinaia hanno deciso di trascorrere la notte in auto, sia nei comuni flegrei che nel capoluogo campano, in particolare nelle zone di Bagnoli e Fuorigrotta. Il Comune di Pozzuoli ha allestito quattro aree per l'accoglienza dei cittadini, con generi di primo conforto e psicologi per l'assistenza alla popolazione: Palatrincone, parcheggio C9 in via Vecchia delle Vigne, piazza a Mare, largo Palazzine.Traffico in tilt in tangenziale in direzione Napoli.

Persone in strada per terremoto - foto LaPresse

Sgomberati tre edifici a Pozzuoli

"A seguito delle verifiche dei vigili del fuoco dopo le scosse di ieri sera sono stati sgomberati in via precauzionale 3 edifici nel comune di Pozzuoli. Evacuati 35 nuclei familiari. In corso verifiche". Così i Vigili del Fuoco in un primo consuntivo sulle scosse di terremoto che, nella serata di ieri, hanno interessato i Campi Flegrei. Le scosse sono state sentite distintamente anche in molti quartieri di Napoli.

Scuole chiuse in tre comuni e a Napoli ovest

I comuni di Pozzuoli, Bacoli e Quarto hanno disposto la chiusura delle scuole pubbliche e private per la giornata di martedì 21 maggio. Anche il Comune di Napoli ha stabilito che resteranno chiusi gli istituti di ogni ordine e grado sul territorio della IX e X Municipalità cittadina. Previsti sopralluoghi negli istituti al fine di verificare eventuali criticità strutturali.

Insediato il Coc 

A Napoli si è insediato il Centro operativo comunale. I vigili del fuoco sono in ricognizione per monitorare la situzione mentre volontari della Protezione civile sono nelle aree di emergenza.  Abc non ha segnalato criticità alle reti idriche e fognarie, così come i vigili del fuoco non hanno riscontrato danni in città al momento. Intanto il sindaco Manfredi parlerà in diretta streaming e social alle 11.30. 

La nota della Protezione civile nazionale

"Registrato sciame sismico in area flegrea. La nostra Sala situazione Italia è in contatto con le strutture di protezione civile sul territorio. Verifiche in corso". Questa la nota della Protezione civile nazionale per fare il punto della situazione sugli eventi sismici nella zona dei Campi Flegrei. 

Trasporti: dai controlli eseguiti da Eav non sono emerse criticità

Da questa mattina è ripresa regolarmente la circolazione ferroviaria su entrambe le linee Cumana e Circumflegrea. A renderlo noto è l'Eav. Le linee flegree sono state ripristinate, dopo la sospensione del servizio ferroviario adottata nella serata di ieri, in seguito alla scossa di terremoto di magnitudo 4,4 registrata alle 20:10.

Il servizio ferroviario sulle linee Cumana e Circumflegrea era stato sospeso "per consentire le opportune verifiche alle infrastrutture", che hanno evidenziato alcuna criticità.

Campi Flegrei, danni del sisma in un appartamento

Campi Flegrei, danni del sisma in un appartamento (Foto di De Cristofaro)

De Luca a Pozzuoli

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e il direttore della Protezione civile regionale Italo Giulivo si sono recati a Pozzuoli per monitorare la situazione sul posto. Il primo cittadino puteolano Gigi Manzoni ha lanciato un appello alla cittadinanza via social: "E’ difficile, lo comprendo. Non è facile, abbiamo alcune famiglie che sono state sgomberate per motivi precauzionali, credetemi siamo tutti qui lavorando per seguire la situazione senza sottovalutare nulla. Protezione Civile, Polizia Municipale, Vigili del Fuoco sono tutti in campo per strada, sono qui a Pozzuoli per voi, fermateli, chiedete qualsiasi assistenza. Sono state allestite aree di accoglienza. Con me c’è il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e il direttore della Protezione Civile Regionale Italo Giulivo".

A Bacoli disattivata la ztl. Allestite aree di attesa anche a Quarto

"Sono scosse forti. Sono tante, ripetute. E capisco le vostre paure. Per questo, ho immediatamente convocato il Centro operativo comunale per affrontare tutte le eventuali criticità causate dalla ultime scosse di bradisismo. Ho deciso di chiudere tutte le scuole, pubbliche e private di Bacoli. E di ogni ordine e grado. È una chiusura precauzionale, per poter effettuare tutti i controlli necessari. Ho deciso di disattivare la ZTL nel centro storico di Bacoli. Questa sera, con i nostri tecnici comunali, ci dedicheremo ai controlli presso le strutture private, le case, i palazzi di chiunque ci chiede aiuto, supporto. Siamo a vostra completa disposizione. Stiamo monitorando le situazione, con assoluto scrupolo. In strada, con pattuglie della polizia municipale e della Protezione civile. Capisco le vostre paure. Perché sono quelle che vive tutta la città. Noi siamo qui, con voi, per affrontare ogni problematica. E saremo qui tutta la notte". E' quanto comunicato alla cittadinanza via social dal sindaco di Bacoli Josi Gerardo Della Ragione. 

“Invitiamo la popolazione alla calma, noi siamo nel centro operativo comunale e stiamo monitorando l’intero territorio comunale, con i nostri vigili urbani, i tecnici e i volontari di protezione civile senza lasciare nulla al caso. Siamo in contatto audiovideo con la Prefettura di Napoli e ringraziamo il prefetto Di Bari, che questa sera era con noi a Quarto per un convegno sui beni confiscati e con grande sollecitudine e sensibilità istituzionale ha subito convocato una riunione in prefettura ed è in costante contatto con noi sindaci flegrei. Siamo in collegamento anche con la Sala protezione civile regionale e ringraziamo il governatore De Luca e il capo della protezione civile regionale Italo Giulivo, che sono nei Campi Flegrei per seguire di persona e da vicino la situazione, che resta sotto controllo. Non si registrano danni sul nostro territorio. Per garantire la sicurezza dei nostri concittadini, inoltre, abbiamo disposto con il comandante della polizia municipale la presenza di pattuglie nelle tre aree di attesa del piazzale Ipercoop, del piazzale antistante Villa comunale e di piazza Mercato, nel caso qualcuno dei nostri concittadini preferisse trascorrere la notte all’esterno delle proprie abitazioni”. Così il sindaco di Quarto Antonio Sabino in una comunicazione ai cittadini via social. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centocinquanta scosse di terremoto in poche ore. Notte da incubo a Napoli e a Pozzuoli

NapoliToday è in caricamento