menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forte scossa di terremoto in mare: l'evento sismico avvertito anche a Napoli e provincia

L'evento sismico di magnitudo 5.6, avvertito in buona parte del centro-sud Italia, ha avuto come epicentro il Mar Adriatico

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita in parte del centro-sud Italia e nitidamente a Napoli e provincia, e nel resto della Campania, alle 14,47. 

Secondo la rilevazione dell'Ingv, l'evento sismico, con epicentro nel Mar Adriatico, ha fatto registrare una magnitudo di 5.6, ad una profondità di 5 km. 

Dopo le 15,00 si sono succeduti poi un'altra serie di eventi sismici, sempre con epicentro nel Mar Adriatico, due dei quali di magnitudo 4.1 e uno di magnitudo 4.0. 

La nota dell'Ingv

Un terremoto di magnitudo Ml 5.6 è stato registrato dalla Rete Sismica Nazionale alle ore 14:47 italiane di oggi, 27 marzo 2021. L’epicentro è stato localizzato in Mar Adriatico a circa 80-90 km dalle coste della Puglia garganica e dalle Isole Tremiti e una trentina di chilometri dall’isola croata di Lastovo.

In quest’area - spiega l'Ingv - la sismicità dal 1985 ad oggi è molto frequente con eventi di magnitudo ML compresa tra 4.0 e 4.9 come quelli avvenuti nel 1988 e nel 2007 localizzati a sud dell’epicentro di questo pomeriggio.

Il terremoto è stato risentito in un’area molto vasta dell’Italia centro-meridionale, in particolare nell’area adriatica. Come si evince dai dati raccolti dal questionario di “Hai sentito il terremoto?“, con effetti stimati, al momento, fino al V-VI grado MCS sulle coste pugliesi, soprattutto nei comuni del Gargano, nella provincia di Foggia. Risentimenti diffusi fino alle coste marchigiane, ma anche in Campania e nel Lazio.

Numerose sono le repliche registrate dalla Rete Sismica Nazionale nell’area, di magnitudo fino a Ml 4.1.

A seguito del terremoto in Adriatico delle ore 14:47 italiane, il Centro Allerta Tsunami ha diramato un messaggio di Informazione, non di Allerta. La magnitudo (5.6) infatti, è inferiore alla soglia minima per l’allertamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento