menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto Ansa)

(Foto Ansa)

Terremoto Ischia, il magistrato De Chiara: "Case abusive costruite con cemento impoverito"

"L'isola è gravata da una serie di vincoli e tutte le costruzioni degli ultimi anni sono in gran parte fuori legge"

"Con l’abusivismo non si scherza, altrimenti queste sono le conseguenze". Così il magistrato Aldo De Chiara al Corriere della Sera, poche ore dopo il terremoto che ha colpito Ischia. Procuratore aggiunto di Napoli fra il 2007 e il 2012, a lui venne affidato il coordinamento della sezione tutela del territorio.

Perché una scossa modesta ha fatto tanti danni, morti e feriti? "Per ciò che abbiamo detto in questi anni e che è emerso dalle indagini. In molti casi è stato accertato che viene utilizzato cemento impoverito. E noi avevamo lanciato l’allarme sul rischio di crolli anche in caso di scosse non particolarmente forti. Purtroppo quello che denunciavamo è successo ieri sera".

E ancora: "L'isola è gravata da una serie di vincoli e tutte le costruzioni degli ultimi anni sono in gran parte fuori legge. Entro i 500 metri dal mare c’è un vincolo di inedificabilità assoluta. Ci sono poi i vincoli idrogeologici. Ricordo che alcuni anni fa ci fu un grosso temporale proprio a Casamicciola che provocò una frana e la morte di alcune persone. Anche in quel caso per il mancato rispetto della legge. Dunque si può dire che molte delle costruzioni realizzate negli ultimi anni non avrebbero mai dovuto esistere".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano: a cosa fare attenzione prima di procedere all'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento