menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Terremoto ad Amatrice

Terremoto ad Amatrice

Capri, si chiude l'iniziativa per le popolazioni terremotate: raccolti 23mila euro

L'urna contenente le offerte è stata aperta nell'ex Cattedrale di Santo Stefano. Nel frattempo Federalberghi propone di destinare fondi alla ricostruzione dello storico hotel Roma di Amatrice

Si è chiusa, a Capri, la raccolta di fondi per le popolazioni colpite dal sisma che ha devastato alcune cittadine dell'Italia Centrale.

Organizzata dalla Comunità Ecclesiale dell'isola, dalla Croce Azzurra di Padre Pio, dal Comune di Capri e dalle associazioni locali e di volontariato, l'iniziativa di solidarietà ha concentrato donazioni per 23mila euro. La cifra andrà in banca, in attesa di iniziative che possano coinvolgere direttamente i sindaci dei luoghi colpiti dal terremoto.

Ieri, nella ex Cattedrale di Santo Stefano, è stata aperta l'urna contenente le offerte alla presenza di un notaio e di due agenti della Guardia di Finanza.

Nel frattempo Federalberghi, su iniziativa del presidente Sergio Gargiulo, ha diffuso una nota ai propri associati invitandoli a destinare il 15% del fatturato del 24 settembre prossimo – un mese esatto dopo la tragedia – alla ricostruzione dello storico hotel Roma di Amatrice.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento