Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Terra dei Fuochi, Caldoro: "Credo al nesso tra tumori e inquinamento"

Il Governatore: "Si deve fare di più. Non sottovaluto l'allarme americano. Penso che l'aumento di tumori sia legato all'inquinamento, ma noi abbiamo già cominciato a ripulire". "Per le bonifiche occorre 1 mld di euro"

Stefano Caldoro

Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania, parla del dossier Usa sull'inquinamento in un'intervista a L'Espresso in edicola oggi. "Si deve fare di più - dichiara il Governatore campano -, non sottovaluto l'allarme americano. Penso che l'aumento di tumori sia legato all'inquinamento. Ma noi abbiamo già cominciato a ripulire''.

 Il presidente della Giunta regionale campana spiega di ''aver iperdrammatizzato la situazione''. ''Per avere i fondi - spiega - in Europa ho usato gli stessi dati del dossier americano''. Documenti che Caldoro dice di conoscere bene. ''Non che non mi preoccupi - sottolinea - Quello di cui parlano gli americani nel loro studio qui è già controllato. E i riscontri non vanno in controtendenza rispetto a quello che dicono loro''. Caldoro precisa che ''non c'è una difformità, tra la loro valutazione e la nostra. Non c'è una sorpresa, rispetto a quel che dice il rapporto americano'', ma ''ognuno ha i suoi standard''.

''Noi li abbiamo più severi degli americani - aggiunge - Qui nessuno vuole nascondere niente. Se si va a parlare con quelli dell'Arin, diranno dove ci sono le criticità: è una situazione oggettiva. Io mica contesto che non ci siano criticità, ci mancherebbe''. Caldoro ribadisce che in Campania ''è stata stuprata una parte del territorio. Non si può pensare di omettere o nascondere''.

Sul capitolo bonifiche e ambiente ''nel 2010 non c'era un euro''. ''Mi sono ritrovato da solo, con la mia Giunta, a combattere una guerra con l'Europa e col Governo per riprogrammare i fondi comunitari su bonifiche e depurazione - ricorda - Siamo riusciti a mettere 600 milioni di euro in tutto. E abbiamo sbloccato subito i primi 39 milioni affidati al Commissariato di Governo per le bonifiche''. Interventi che fa il Governo, ma ''i soldi li abbiamo messi noi''. ''La battaglia è cominciata nel 2010, ma le risorse le hanno sbloccate nel 2012. All'inizio erano tutti contrari - sottolinea - Sono i fatti, il resto son chiacchiere''. Secondo Caldoro per le bonifiche servirà ''un miliardo circa, per i 49 siti certificati''. Sulla carta le risorse ci sono, si può avviare una trattativa con Bruxelles per aumentare i fondi per le bonifiche, che per il 2014-2020 sono pochi - prosegue - E poi col Governo per programmare il nuovo Fsc: in legge di bilancio ci sono 54 miliardi nei prossimi 7 anni''.
(ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terra dei Fuochi, Caldoro: "Credo al nesso tra tumori e inquinamento"

NapoliToday è in caricamento