Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Termovalorizzatore di Acerra, via allo stop programmato

Lo stop delle tre linee dell’inceneritore durerà 35 giorni, durante i quali sarà necessario smaltire circa 80mila tonnellate di rifiuti prodotti in tutta la regione

Iniziano quest'oggi, presso l’impianto di termovalorizzazione dei rifiuti di Acerra, l’unico in Campania, le operazioni decennali di manutenzione straordinaria della turbina. Lo stop delle tre linee dell’inceneritore durerà 35 giorni, durante i quali sarà necessario smaltire circa 80mila tonnellate di rifiuti prodotti in tutta la regione.

Nei giorni scorsi si è svolta a palazzo Santa Lucia la conferenza di servizi alla quale hanno partecipato i rappresentanti degli enti d'ambito degli ATO Rifiuti, delle Province, della Città Metropolitana di Napoli e delle società provinciali di gestione dei rifiuti, nel corso della quale è stato presentato alla Regione il programma relativo al deposito temporaneo di rifiuti nel periodo di fermo del termovalorizzatore. 

Nel corso della riunione sono stati sottoscritti gli accordi relativi all’individuazione dei siti di trasferenza

40.000 tonnellate saranno evacuate fuori Regione, mentre le restanti 40.000 saranno destinate a depositi temporanei, distribuiti nelle divere province, per un periodo non superiore a 90 giorni.

Napoli utilizzerà il sito nell’area ex Icm, in via delle Brecce, già usato nell’emergenza del 2008.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Termovalorizzatore di Acerra, via allo stop programmato

NapoliToday è in caricamento