rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

Tentato omicidio di un minorenne, due arresti

I delitti oggetto di contestazione provvisoria risultano aggravati dal cosiddetto metodo mafioso

Il personale della squadra mobile di Napoli e del commissariato San Giovanni-Barra ha eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli, a carico di Luigi Valdala e Pasquale Ventimiglia, ritenuti gravemente indiziati del reato di tentato omicidio di un minore e dei connessi reati di detenzione e porto in luogo pubblico di arma da fuoco, consumati nella notte compresa tra il 21 ed 22 luglio scorso a Barra.

I delitti oggetto di contestazione provvisoria risultano aggravati dal cosiddetto metodo mafioso. Il provvedimento eseguito è una misura cautelare, disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione e i destinatari della stessa sono persone sottoposte alle indagini e quindi presunte innocenti fino a sentenza definitiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato omicidio di un minorenne, due arresti

NapoliToday è in caricamento