Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Tentato omicidio a Casavatore: presi grazie alle telecamere

 

Era il 17 novembre scorso, a Casavatore, quando due giovani aggredivano in pieno giorno un 36enne con calci e pugni e ferendolo con un coltello al petto. L'uomo fu lasciato a terra, all'esterno di un esercizio commercialile, in condizioni gravi. A Otto mesi di distanza, i carabinieri della stazione locale hanno arrestato due ragazzi, di 22 e 25 anni per il reato di tentato omicidio aggravato. Dalle indagini è emerso che il movente dell'aggressione è passionale. Si tratta di un'ordinanza cautelare in attesa del processo.

Fondamentale per arrivare all'individuazione dei responsabili, le telecamere del circuito di videosorveglianza del negozio. Dalle immagini è possibile rendersi conto della violenza dell'aggressione e di quanto la vittima sia andata vicino alla morte. Il 36enne, probabilmente, riuscì a salvarsi grazie all'intervento del titolare dell'esercizio commerciale, prima dell'arrivo dei soccorsi e del ricovero all'ospedale San Giovanni Bosco.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento