menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentano di rapinare una pizzeria nel centro di Napoli: arrestati

In manette sono finiti un 19enne ed un 40enne. Gli agenti li hanno sorpresi in un locale di Via S. Alfonso dei Liguori

La Polizia, nella tarda serata di ieri, ha sventato una rapina ai danni del proprietario di una pizzeria nel cuore di Napoli. Gli agenti della sezione “Volante” dell’U.P.G., nel transitare in Via S. Alfonso dei Liguori, si sono insospettiti nel vedere due persone con sciarpe e scalda collo, che entravano in una nota pizzeria.

Avendo intuito che era in corso una rapina, gli agenti hanno allertato la sala operativa riuscendo ad osservare i movimenti dei due rapinatori. Uno di loro, il più giovane di soli 19 anni, dopo aver estratto una pistola la puntava alla testa di un uomo che era dietro la cassa, mentre il complice tentava d’impossessarsi dei suoi oggetti in oro. Coinvolta anche la sorella del titolare: il malvivente ha premuto il grilletto della pistola che si è bloccata evitando una tragedia.

Gli agenti si sono avvicinati all’ingresso della pizzeria, esortando i due malviventi di arrendersi. Il 19enne ha tentato anche di puntare l’arma contro la polizia, ma è nata una colluttazione. La vittima è riuscita a sfilare lo scalda collo che indossava il giovane, riconoscendolo.

I poliziotti hanno arrestato i due rapinatori perché responsabili dei reati, in concorso tra loro, di tentato omicidio nei confronti della sorella del titolare della pizzeria, tentata rapina aggravata, porto e detenzione di arma clandestina, con matricola abrasa e relativo munizionamento. La pistola sequestrata dalla Polizia è risultata una Smith & Wesson Magnum, calibro 357, del tipo automatico a tamburo, completa di 6 cartucce, con il cane armato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento