Carcere di Poggioreale, detenuto beve detersivo e tenta di impiccarsi

L'uomo è stato salvato dagli agenti della polizia penitenziaria

Nel carcere di Poggioreale un detenuto napoletano di 43 anni ha bevuto del detersivo per poi tentare di impiccarsi. L'uomo è stato salvato dagli agenti della polizia penitenziaria, intervenuti tempestivamente.

A rendere nota la notizia, Ciro Auricchio, segretario regionale dell'Unione dei Sindacati della Polizia Penitenziaria (Uspp), che denuncia le condizioni sempre più difficili nelle quali sono costretti a lavorare gli agenti.

 Nei giorni scorsi un detenuto nel carcere di Ariano Irpino, per futili motivi, ha prima aggredito un assistente della polizia penitenziaria con pugni e calci, per poi colpirlo con un estintore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Coronavirus, De Luca: "Tra fine ottobre e novembre attesa la ripresa del contagio"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento