menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cinquanta telecamere contro la Terra dei Fuochi: l'arrivo a Caivano

A fornirle è stato il ministero dell'Ambiente

Accese per un test lunedì 18 gennaio le telecamere che monitoreranno il territorio di Caivano. Rappresenteranno, una volta installate, un importante aiuto nella lotta contro l'abbandono di rifiuti lungo le strade e contro i roghi. Presenti al test presso il Comune di Caivano: il deputato M5S Salvatore Micillo, il Sindaco Enzo Falco, l’Assessore all’Ambiente Pasquale Penza e il Comandante della Polizia Locale Battista. Agli occhi elettronici già presenti sul territorio vi saranno anche ulteriori 50 telecamere inviate dal Ministero dell’Ambiente, consegnate ufficialmente al Comune di Caivano.

“Dal Ministero dell’Ambiente guidato da Sergio Costa un ulteriore aiuto e tanta attenzione al territorio. L'invio di 50 telecamere aggiuntive anche a Caivano rappresenta un altro colpo all’abbandono dei rifiuti e ai roghi che da essi scaturiscono. Esse vanno ad aggiungersi agli 1,2 milioni di euro stanziati per la rimozione dei rifiuti nell'ambito dell’accordo siglato in Prefettura nell’agosto del 2020. Gli occhi elettronici, inoltre, consentiranno il controllo capillare delle zone sensibili e rafforzeranno il sistema che presto entrerà in funzione”. Così il deputato del Movimento 5 Stelle Salvatore Micillo, componente della Commissione ambiente alla Camera.

Momento del test Con il deputato Salvatore Micillo-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento