rotate-mobile
Cronaca San Ferdinando / Via Santa Lucia

Rione Sanità: arrivano le telecamere di sorveglianza

Ad ottobre dovrebbe partire il bando di gara per l'installazione

Se ne discute da anni, una litania recitata dopo ogni “stesa” o omicidio di camorra. Un territorio da sempre in guerra dove neanche i militari riescono ad arginare la violenza camorristica.               

In questi anni contraddistinti da appelli come quelli accorati di Padre Alex Zanotelli, passando poi per le numerose lettere inviate alle istituzioni dalla “Rete del Rione Sanità”, ed infine le richieste al Governo fatte nel corso di un incontro tra una delegazione  de “Il Popolo in cammino” e il Premier Renzi, ma nessuna risposta politica. Vari mittenti, ma un messaggio unico: la richiesta di telecamere di videosorveglianza da installare nel Rione Sanità. Ma, tra promesse e rimandi, tra un morto di camorra o stese periodiche, non si è mai voluto dar avvio ad un finanziamento concreto della necessaria opera.            

Un semplice strumento che permetterebbe di identificare assassini, spacciatori e sorvegliare più attentamente questo rione ad alto rischio criminale. Nel corso di una conferenza stampa, il Presidente della Regione Vincenzo De Luca, ha annunciato: “Partiamo entro il mese con la gara per le telecamere e la videosorveglianza al Rione Sanità”. Nell’operazione sarà investito un milione di euro, che dovrebbe portare all’acquisto e all’installazione di 13 telecamere e 22 rilevatori di targa.   

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rione Sanità: arrivano le telecamere di sorveglianza

NapoliToday è in caricamento