menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Saviano, sì al progetto di videosorveglianza

‘Lo sguardo sulla città’ vedrà dieci telecamere sparse per il territorio comunale. Massima attenzione ai Regi Lagni per prevenire e reprimere i reati ambientali

Si tratta di un innovativo progetto, c’è da ammettere, quello approvato nelle scorse ore dal Comune di Saviano e finanziato per il 70% dell’importo dalla stessa Regione Campania. Nasce così ‘Lo sguardo sulla città’, un movimento che vedrà 10 occhi elettronici attivi per tenere sotto controllo il territorio comunale. Alcune delle telecamere faranno riferimento soprattutto alla situazione dei Regi Lagni. Lo scopo? Prevenire e reprimere i reati ambientali.

Il nuovo sistema strutturato sotto forma di Grande Fratello, dunque, è pronto a partire e andrà a rafforzare quello già esistente in un’altra aera, precisamente la zona di Via delle Madonnelle e dei giardini pubblici. Ovviamente, ci sarà massima collaborazione e partecipazione da parte delle Forze dell’Ordine. Con il progetto, dunque, Saviano spera di veder diminuire sempre più i vari atti di inciviltà e prevenire il verificarsi di fenomeni criminosi, ma non solo. Al progetto, infatti, saranno accompagnati alcuni corsi di responsabilizzazione e sensibilizzazione destinati ai ragazzi delle scuole cittadine. La maggior parte delle telecamere, secondo le prime notizie che giungono dal Comune, saranno posizionate lungo il perimetro dei Regi Lagni, una zona che l’Arpac Multiservizi sta cercando di recuperare eliminando i numerosi rifiuti. Negli anni, infatti, qui si è accumulato ogni tipo di materiale pericoloso e non e dallo scorso marzo è in atto il progetto ‘Regi Lagni Giardini d’Europa’, finanziato dalla Regione Campania per ben 50 milioni di euro e che vede coinvolti 26 Comuni delle Province di Caserta e di Napoli. L'inizio dei lavori di rimozione ha visto prima l’eliminazione appunto dei rifiuti solidi nel tratto di alveo parallelo a via Tappia-Furignano, per poi passare al livellamento del letto. Il Sindaco Rosa Buglione si dice ovviamente soddisfatta di questa nuova avventura e ringrazia la Regione Campania, l’Arpac e il commissario straordinario del consorzio di bonifica del Volturno Alfonso De Nardo che, fino a oggi, hanno già fatto un lavoro straordinario per recuperare i primi tratti di Via Delle Madonnelle e Via Pagliarelle. Prossimi step dopo la prima fase di raccolta rifiuti? La piantumazione di alberi e fiori lungo i tratti interessati allo scopo di andare a costruire una barriera del tutto naturale che eviti in futuro lo sversamento illecito di qualsiasi tipo di rifiuto.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Salute

Al Policlinico Federico II visite ed esami gratuiti per le donne

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento