rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024

Guerra in Ucraina, la protesta davanti al San Carlo: "Fermate il balletto"

La comunità ucraina che vive ha Napoli ha manifestato per la compresenza dei ballerini russi durante lo spettacolo di beneficenza: "La Russia ci sta massacrando"

Il console ucraino lo aveva annunciato: "La mia comunità non può accettare uno spettacolo di beneficenza con la presenza di ballerini russi". Una 'profezia' che si è poi avverata nella serata del 4 aprile quando una folta rappresentanza della comunità ucraina di Napoli ha manifestazto davanti al Teatro San Carlo contro il 'Balletto per la pace'. 

A scatenare la protesta il fatto che arttisti ucraini e russi calcassero lo stesso palco mentre nell'Europa dell'Est si sta compiendo quello che gli analisti di tutto il mondo definiscono un massacro. "Sappiamo che molto cittadini russi sono contro la guerra - urla una manifestante - ma allora manifestino davanti alle ambasciate. I soldati di Putin stanno massacrando le nostre famiglie e distruggendo le nostre città, non possiamo accettare che si organizino manifestazioni culturali con i russi. Si darebbe, in questo modo, l'impressione che noi ucraini saremmo disposti a cedere qualsiasi cosa per la pace, mentre l'unica condizione di pace è che Putin ritiri le truppe dai nostri territori". 

Video popolari

NapoliToday è in caricamento