Procida, tartaruga Caretta Caretta uccisa forse da un'elica

L'animale, 70 chili circa, presentava una mutilazione del carapace e una ferita agli organi interni. Il corpo consegnato alla stazione zoologica ambientale Anton Dohrn

Tartaruga

Era dalle parti del porto di Marina Grande, nel canale di Procida, senza vita. La tragica fine riguarda una tartaruga di circa 70 chili, esemplare adulto della specie Caretta Caretta, che presentava una mutilazione del carapace (la parte superiore del guscio) e una ferita agli organi interni. I danni causati probabilmente dall'elica di un motore.

La tartaruga è stata custodita presso la sede dell’Ufficio circondariale marittimo di Procida. Successivamente è stata consegnata al personale della stazione zoologica ambientale Anton Dohrn di Napoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

  • Litigio furibondo all'esterno di un bar, giovane presa a schiaffi dal fidanzato

  • Crollo a Pianura, operai sepolti sotto le macerie: due morti

Torna su
NapoliToday è in caricamento