rotate-mobile
Cronaca

Infiltrazioni camorristiche, il Tar conferma lo scioglimento del Comune di Castellammare

La decisione dei giudici in merito al ricorso proposto dall'ex amministrazione

Il Tar del Lazio ha respinto, con una sentenza, un ricorso proposto dall'ex amministrazione di Castellammare di Stabia a proposito dello scioglimento del proprio Comune. Secondo il tribunale le risultanze dell'attività di indagine e la significatività degli elementi indiziari emersi sono stati valutati correttamente, ed è quindi da confermare il Dpr con il quale è stato disposto lo scioglimento del Comune di Castellammare di Stabia per infiltrazioni della criminalità organizzata.

I giudici hanno infatti ritenuto che il quadro emergente dall'istruttoria svolta dall'autorità "descrive un contesto generale che depone per una non occasionale 'contiguità' tra gli organi comunali e la criminalità organizzata", nonché "un quadro connotato da diffusa illegalità e condizionamento".

Vari gli elementi indicati che secondo il Tar depongono per la disfunzione dell'amministrazione locale e per la "prossimità" degli organi amministrativi con le consorterie criminali. Tra questi "le varie operazioni di polizia giudiziaria sfociate anche nella applicazione di misure cautelari; il rilevato palesato sostegno elettorale, confermato dalle risultanze giudiziarie, di esponenti della locale criminalità in favore di taluni candidati che facevano parte della lista che sosteneva l'organo di vertice dell'ente; la riscontrata rete di rapporti parentali e di frequentazioni che esisteva da taluni amministratori e esponenti delle locali consorterie; la partecipazione del primo cittadino quale testimone di nozze al matrimonio di un soggetto legato a locale famiglia mafiosa e la presenza in seno al consiglio comunale di amministratori gravati da legami con i medesimi esponenti dei clan camorristici". Ed è da ritenersi "irrilevante" l'eventuale intervenuta assoluzione di alcuni soggetti coinvolti in una serie di procedimenti penali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infiltrazioni camorristiche, il Tar conferma lo scioglimento del Comune di Castellammare

NapoliToday è in caricamento