rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Appalti e tangenti, 15 arresti: anche il sindaco di Telese Terme

In manette 15 persone, tra cui anche il sindaco di Telese Terme, Giuseppe D'Occhio del Pdl. Fermati amministratori pubblici, funzionari comunali e imprenditori del Sannio. Accusati di truffa nella gestione degli appalti pubblici

Con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e alla truffa nella gestione degli appalti pubblici sono finite in manette 15 persone, tra cui anche Giuseppe D'Occhio, 53 anni (Pdl), il sindaco di Telese Terme.

Feramti amministratori pubblici, funzionari comunali e imprenditori del Sannio. Sono stati sequestrati anche beni mobili ed immobili per un valore di due milioni di euro.

Le indagini sono partite nel 2002, quando D'Occhio era già sindaco di Telese e sono proseguite negli anni successivi. Lo stesso Telese ha ricoperto dapprima la carica di assessore ai Lavori Pubblici e poi è stati rieletto primo cittadino. Alla scoperta della tangentopoli telesina hanno contribuito anche le intercettazioni telefoniche.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalti e tangenti, 15 arresti: anche il sindaco di Telese Terme

NapoliToday è in caricamento