Martedì, 16 Luglio 2024

Tamponi al Frullone per chi rientra dall'estero, l'Asl: "Risultati in 72 ore"

Primo giorno di test ai napoletani che tornano dall'estero. Il Dipartimento di prevenzione: "Ricevute 1.200 richieste in 2 giorni"

Centinaia di cittadini hanno assediato il Frullone fin dalle 8.30 di stamattina, 15 agosto. Si tratta di persone rientrate da un paese estero e obbligate, secondo l'ultima ordinanza emanata dalla Regione Campania, a sottoporsi a isolamento e tampone. L'Asl Napoli 1 Centro ha attivato un presidio per rispondere alle richieste nella sede di Strada Comunale del Principe, a Chiaiano. 

Molto complicate le prime ore. L'organizzazione ha mostrato alcune lacune e si sono formati assembramenti e lunghe code. Non sono mancati momenti di tensione tra cittadini e personale sanitario e delle forze dell'Ordine. Dalle 10.30 in poi, la situazione sembra essere migliorata: "Abbiamo ricevuto 1.200 richieste in due giorni - spiega Alfredo Savarese del Dipartimento di prevenzione - in un'ora e mezza abbiamo effettuato 200 tamponi". 

Il protocollo prevede che chi rientra dall'estero si autodenunci scrivendo una mail all'indirizzo dichiarazione.viaggiatore@aslnapoli1centro.it. Il giorno dopo, il cittadino potrà recarsi al presidio del Frullone, registrarsi, mettersi in coda e attendere il proprio turno. "Speriamo di poter garantire il risultato entro 72 ore. Se il tampone è negativo, le persone potranno tornare alla lora vita normale - prosegue Savarese - I tempi dipenderanno dall'afflusso. Ovviamente, eseguire migliaia di tamponi porterà via tempo". 

Con il passare delle ore, le code si sono ridotte e l'iter per il tampone è diventato più fluido. L'Asl Napoli 1 Centro fa sapere che alle 16.30 di Ferragosto risultato effettuati 527 tamponi.

Video popolari

NapoliToday è in caricamento