Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Trasporti, in arrivo tagli per 5 milioni: la rabbia degli utenti

Vetrella: "Non possiamo fare diversamente, il governo con la spending review ci impone ulteriore rigore". Ieri erano in servizio 100 autobus su 160, un terzo della media giornaliera

Bus © Omar Cugini

Ancora 5 milioni di tagli nel settore trasporti. L'amara notizia è stata annunciata dall'assessore ai Trasporti Sergio Vetrella in Commissione mobilità alla presenza di sindacati, associazioni e consumatori. "Non possiamo fare diversamente, il governo con la spending review ci impone ulteriore rigore".

A essere colpito, spiega Tiziana Cozzi de La Repubblica, tutto il trasporto pubblico napoletano. Tagli anche alle aziende come l'Anm già allo stremo. Riduzione del 50 per cento del parco mezzi, linee tagliate o ridotte, gasolio sufficiente per una settimana, assicurazione pagata solo per 20 giorni e per la metà degli autobus. Ieri erano in servizio 100 autobus su 160, un terzo della media giornaliera. Soppresse le linee 156, 157, 171, 174, 173 rossa, C57, ridotte R4, R2, 151, 116, 183, C47. Da 456 mezzi i mezzi vengono ridotti a 372, 84 bus in meno in uscita.

STRISCIONI DI PROTESTA SU AUTOBUS IN SERVIZIO

I sindacati annunciano l'apertura di una vertenza sindacale, mentre i consumatori attaccano sul fronte dei disagi. Antonio Di Gennaro, delegato provinciale AssoUtenti Napoli, ha giustamente ricordato: "Chi paga è l'utente per quello che sempre più si palesa come violazione di ogni diritto alla mobilità sancita da varie norme e dalla Costituzione. È grave il pregiudizio degli utenti che pagano costosi biglietti e abbonamenti aumentati negli ultimi anni anche dell'80 per cento". L'unica buona notizia arriva dalla Circumvesuviana. Da lunedì 17 settembre, infatti, ci saranno 26 corse in più al giorno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti, in arrivo tagli per 5 milioni: la rabbia degli utenti

NapoliToday è in caricamento