Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Tabaccaio morto, Salvini: "Pena esemplare per il nigeriano. Successivamente andrà espulso"

Ulderico Esposito è morto in ospedale per le ferite riportate durante l'aggressione subita il 9 giugno

"Il tabaccaio aggredito a Napoli da un richiedente asilo nigeriano è morto: era successo lo scorso 9 giugno e grazie al Decreto Sicurezza l’immigrato sarebbe stato espulso. Ora è in carcere e speriamo in una pena esemplare. Quando rimetterà il piede fuori da galera, tra molti anni, sarà subito espulso”. Lo dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Morto in ospedale

Ulderico Esposito era stato aggredito lo scorso 9 giugno all'interno della stazione della metropolitana di Chiaiano, dove lavorava. Le condizioni dell'uomo erano apparse fin da subito critiche: a sferrargli i colpi letali sarebbe stato un extracomunitario, arrestato poche ore dopo l'aggressione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tabaccaio morto, Salvini: "Pena esemplare per il nigeriano. Successivamente andrà espulso"

NapoliToday è in caricamento