menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sversamenti illeciti di rifiuti sull'asse Campania-Puglia: 19 misure cautelari

Due ditte, una di San Severo a Foggia (servizi ambientali) ed una di Casalnuovo a Napoli (automezzi), si occupavano di spostare il materiale

Avrebbero illecitamente riversato rifiuti nella zona dell'agro di Manfredonia. Questa l'accusa per 19 persone, alcune delle quali della provincia di Napoli (Casalnuovo, Pozzuoli, Pollena Trocchia e Mariglianella), raggiunte da ordinanze di misure cautelari: 5 in carcere, 9 ai domiciliari, 2 obblighi di dimora ed un divieto di esercizio d'impresa.1

Contestualmente, sono stati sequestrati loro beni per 9,3 milioni di euro, tra cui i conti delle due società indagate e quelli di alcune delle persone coinvolte. Oltre che le zone in qcui sarebbero stati sversati i rifiuti.

Le indagini hanno accertato che sull'asse Campania-Puglia si fosse creata un'organizzazione criminale dedita allo smaltimento illecito. Due ditte, una di San Severo a Foggia (servizi ambientali) ed una di Casalnuovo a Napoli (automezzi), si occupavano di spostare il materiale. Quanto sversato, dal 2010 al 2014, è stato quantificato tra le 25mila e le 100mila tonnellate. Indagato anche un dirigente di un'unità operativa complessa dell'Arpa Puglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento