rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca Mugnano di napoli

Suicidio di Tiziana Cantone, la madre: "Si è uccisa perché giudicata consenziente"

La Procura di Napoli Nord ha aperto un fascicolo per istigazione al suicidio. La madre agli inquirenti: "Aveva ottenuto dal Tribunale la rimozione dei video, ma era turbata perché condannata a pagare le spese giudiziarie"

Emergono nuovi particolari sulla tragica vicenda di Tiziana Cantone, la 31enne che si è tolta la vita ieri sera a Mugnano per lo scandalo suscitato dalla diffusione in rete di video privati hot che la vedevano protagonista.

Mentre la Procura di Napoli Nord ha aperto un fascicolo per istigazione al suicidio, la madre della giovane ha spiegato agli inquirenti che Tiziana era particolarmente agitata negli ultimi giorni. A peggiorare una situazione già di per sé molto complessa, il fatto che – nonostante il tribunale le avesse dato ragione a proposito della sua richiesta di rimozione dal web di quanto la vedeva protagonista – era stata comunque condannata al pagamento di 4mila euro di spese giudiziarie perché giudicata "consenziente".

Secondo la madre della 31enne, sarebbe stato quest'utimo episodio il motivo scatenante della tragica decisione di togliersi la vita. Tiziana Cantone aveva già tentato il suicidio alcune settimane fa con i barbiturici. Era stata proprio sua madre, quella volta, a riuscire ad evitare il peggio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicidio di Tiziana Cantone, la madre: "Si è uccisa perché giudicata consenziente"

NapoliToday è in caricamento