Suicidio carabiniere, gli inquirenti indagano sulla vita privata di Giuseppe Granata

L'uomo, 63 anni, si è tolto la vita sparandosi stamane all'esterno della caserma di Battipaglia. Originario di Villaricca, viveva con moglie e due figli ad Amantea. Non si esclude alcuna pista

Era originario di Villaricca Giuseppe Granata, il carabiniere di 63 anni che si è ucciso sparandosi all'esterno della caserma di Battipaglia. Si è tolto la vita mentre era in auto, con la sua pistola d'ordinanza. Alcuni passanti hanno assistito sgomenti alla scena.

Il militare del Nucleo investigativo di Napoli era sposato ed aveva due figli, di 25 e 26 anni.

La sua morte ha scosso sia la comunità della città natale a Nord di Napoli, sia quella di Amantea in provincia di Caserta dove l'uomo viveva con i suoi familiari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Indagano sulla vicenda i carabinieri della Compagnia di Battipaglia. Al momento non si esclude alcuna pista investigativa, e si sta sondando anche la vita privata dell'uomo per capire quale possa essere la ragione di un gesto tanto estremo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento