rotate-mobile
Cronaca

Sub ucciso da gommone a Posillipo: il conducente positivo al narcotest

Il narcotest a cui è stato sottoposto il 42enne commerciante alla guida del gommone ha segnalato la presenza di cocaina, mentre il tasso alcolemico è risultato nella norma

Il 42enne commerciante alla guida del gommone che ha travolto e ucciso il sub Pasquale Testa è risultato positivo al narcotest. L' uomo è stato condotto ieri sera al pronto soccorso dell' ospedale "Cardarelli" dagli agenti del commissariato Posillipo,

Il narcotest ha segnalato la presenza di cocaina, mentre il tasso alcolemico è risultato nella norma. L'uomo è stato denunciato per omicidio colposo, ed aggravata dal risultato del narcotest è adesso al vaglio del pm della Procura di Napoli Barbara Del Pizzo. La polizia ha rivolto un appello a tutti i testimoni dell' investimento per raccogliere ogni elemento sulla dinamica.


A bordo del gommone di circa 7 metri di lunghezza dotato di un motore da 225 cavalli, c' erano, - secondo quanto accertato le indagini della polizia,11 persone. Tre coppie di adulti, tra i quali il fratello di G.P. con la moglie, e due amici con i rispettivi figli.

Il gommone, a quanto pare, procedeva a forte velocità radente alla costa. La boa regolamentare collocata dal sub investito, Pasquale Testa, un esperto di pesca subacquea, per segnalare la presenza era stata collocata a circa 30 metri dalla riva e la distanza minima di navigazione dalla costa è di 300 metri.


Inoltre lo specchio d' acqua di Villa Rosebery è interdetto alla navigazione. Il 42enne e gli amici stavano tornando da Ischia ed erano diretti al Borgo Marinari, dove il suocero gestisce una società di rimessaggio. Il gommone, del valore di circa 50 mila euro, è stato sequestrato dalla polizia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sub ucciso da gommone a Posillipo: il conducente positivo al narcotest

NapoliToday è in caricamento