menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Posillipo: Sub travolto e ucciso da un gommone

Si chiamava Pasquale Testa il sub di 32 anni travolto e ucciso da un gommone nello specchio d'acqua dove si affaccia la residenza presidenziale Villa Rosebery. Sull'accaduto indaga la Capitaneria di porto

Si chiamava Pasquale Testa e aveva da poco compiuto 32 anni il sub travolto e ucciso ieri da un gommone nello specchio d'acqua dove si affaccia la residenza presidenziale napoletana Villa Rosebery, a Posillipo. Alla guida dell'imbarcazione c'era G.P., di 42 anni, sei adulti e tre bambini. Secondo quanto si è appreso il pilota del gommone sarebbe stato portato nel commissiariato di Posillipo per essere sottoposto al controllo del tasso alcolemico.

Secondo una prima ricostruzione della Capitaneria di porto, il conducente del gommone di sette metri, in possesso di patente, ha investito, per cause da accertare, il sub la cui presenza era regolarmente segnalata. L'uomo si è subito fermato e ha caricato a bordo la vittima portandola a Riva Fiorita, dove sono intervenuti il 118 e la polizia e dove la salma è ancora sul posto. A bordo del gommone c'erano sei persone e tre bimbi. Su quanto accaduto la Capitaneria aprirà un'inchiesta amministrativa. G.P. è stato denunciato per omicidio colposo dalla polizia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento