rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Caivano

Cuginette stuprate in più occasioni, nel branco forse anche i figli dei boss della droga

Sequestrati i telefonini a 10 ragazzini di età compresa tra i 13 e i 19 anni

L'indagine sulle violenze da parte del branco ai danni di due cuginette di 10 e 12 anni, avvenute nel Parco Verde di Caivano, vede impegnate in coordinamento tra loro sia la procura per i minorenni di Napoli che la procura di Napoli Nord. Al momento gli accertamenti della procura minorile riguarderebbero diversi soggetti, almeno una decina, per lo stupro avvenuto nei capannoni presenti nel parco. Le ragazzine, su richiesta dei servizi sociali confermata dal tribunale, sono state allontanate dalle rispettive famiglie e collocate in comunità.

Indagine sui telefonini

I telefoni cellulari dei giovani,di età compresa tra i 13 e i 19 anni, che sarebbero coinvolti nello stupro, sono stati sequestrati per ordine della procura. L’obiettivo è capire se in quei telefoni e nelle chat di messaggistica istantanea possano esserci video delle violenze. La denuncia è nata dopo che il fratello 17enne di una delle vittime ha ricevuto un messaggio in cui veniva invitato a fare attenzione alla sorella. 

Identikit degli stupratori

Nel branco coinvolto negli stupri potrebbero esserci anche due figli dei boss del Parco Verde, ritenuto la più grande piazza di spaccio europea. Le violenze sarebbero stare reiterate. Le due cuginette venivano invitate a "fare un giro", era quello il segnale delle imminenti violenze nel capannone, situato nei pressi di una piscina abbandonata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cuginette stuprate in più occasioni, nel branco forse anche i figli dei boss della droga

NapoliToday è in caricamento