Stupro in Circum, l'avvocato: “Se i giudici non credono alla ragazza la denuncino per calunnia”

Maurizio Capuozzo, che segue la 24enne che avrebbe subito la violenza, ha espresso l'amarezza sua e della vittima

“Devo leggere le motivazioni alla sentenza e in questo momento posso pensare tutto e il contrario di tutto ma onestamente non mi era mai capitato. L'unica cosa che mi viene da pensare a questo punto è che i giudici non abbiano creduto alla ragazza. Allora va denunciata per calunnia. Siamo veramente amareggiati”. A parlare ai microfoni di NapoliToday è Maurizio Capuozzo, avvocato della 24enne violentata nella stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano. Il legale ha espresso tutto il rammarico della ragazza che ha confidato di essere veramente amareggiata e di non riuscire a spiegarsi il perché di queste decisioni.

La decisione controversa 

Il legale non ha usato mezzi termini per definire la situazione dopo la seconda scarcerazione del presunto violentatore della ragazza. Dalle risultanze investigative finora raccolte, sia i video delle telecamere di sicurezza della stazione che gli esami effettuati sul corpo della 24enne, il quadro indiziario sembrava chiaro ma diversamente hanno ritenuto i giudici del tribunale del Riesame che ha annullato l'ordinanza di custodia cautelare per entrambi i due indagati che vi hanno fatto ricorso.

Il destino dell'ultimo indagato 

Il terzo comparirà dinanzi ai magistrati napoletani nei prossimi giorni e, viste le precedenti pronunce, potrebbe sperare in una pronuncia favorevole del tribunale. Fondamentale sarà la lettura delle motivazioni alle sentenze per riuscire a capire se il castello accusatorio eretto dalla procura di Napoli sia stato incrinato oppure se siano mancati i presupposti per la custodia cautelare ma le accuse restano solide. Intanto sulla scarcerazione si sono espressi diversi rappresentati politici fino ad arrivare al vicepremier Luigi Di Maio che ha definito la scarcerazione “una vergogna”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Sacchi: "Nella difesa del Napoli solo Di Lorenzo si muove in modo organico e sinergico"

Torna su
NapoliToday è in caricamento