Luca Abete e la "strana scrivania" di uno studio medico di Afragola

L'inviato di Striscia ha scoperto uno studio medico in cui a pagare la segretaria sembrano essere i pazienti

"Alla scrivania 1 euro". È il cartello all'ingresso di uno studio medico di pediatria ad Afragola, tappa di una visita di Luca Abete, inviato di Striscia la Notizia a Napoli.
"Qualcuno pensa che il medico non voglia pagare la segretaria – ironizza Abete – in realtà è tutta colpa della scrivania, il cartello non lascia dubbi"

"Come mai questa scrivania si permette il lusso di chiedere soldi ai pazienti? Sembra una cosa dovuta", ha chiesto Abete alla segretaria. E poi: "Perché le segretarie sono costrette a chiedere l'euro?". La risposta della donna è chiara: "Penso che lei già lo sappia".

L'inviato di Striscia ha a quel punto raggiunto una dottoressa, e le ha chiesto conto della "scrivania anomala". Nessuna risposta. Stessa domanda all'altro dottore che condivide lo studio con lei. "Sarà sua consuetudine – spiega il dottore – io non ho mai detto niente a nessuno. Non doveva esserci quel cartello là, non mi pare ci sia sempre. La segretaria non viene pagata? No, è pagata con buona soddisfazione. Se è messa a posto? Non le posso rispondere, devo lavorare".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

  • Lieto fine per il 30enne scomparso da Napoli: è stato ritrovato

Torna su
NapoliToday è in caricamento