menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Campi Flegrei

Campi Flegrei

Campi Flegrei, lo studio: "Interpretare i segnali per prevedere le eruzioni"

L'Ingv di Pisa ha condotto un nuovo studio volto ad interpretare i segnali registrati dalle reti di monitoraggio vulcanico. "Ecco come possiamo prevedere l’evoluzione del sistema verso un’eruzione o meno"

Le dinamiche magmatiche, associate al mixing, sono state riprodotte da sofisticate simulazioni al computer, in grado di calcolare anche le deformazioni indotte sul terreno. “Le deformazioni del suolo, osservate utilizzando strumenti particolarmente sensibili denominati strainmeters – prosegue Chiara Montagna – sono state confrontate con quelle calcolate al computer. Da tale confronto emergono forti similitudini, in determinati periodi di tempo, che permettono di ipotizzare l’arrivo di nuovo magma all’interno di serbatoi a bassa profondità (3-4 km). Minime oscillazioni del terreno, non percepibili dall’uomo e che avvengono in periodi lunghi, (dell’ordine di 100 – 1000 secondi), sono registrate dagli strumenti e rappresentano la manifestazione superficiale dei processi profondi. Questo fenomeno è stato osservato in particolare nei dati registrati a fine ottobre 2006, quando la caldera è stata scossa da uno sciame sismico. Da qui l'idea che quest’ultimo possa essere legato alla risalita di magma verso profondità minori”.

In questo modo è possibile una ricostruzione praticamente in tempo reale di quanto stia accadendo nel vulcano, quindi prevedere l’evoluzione del sistema verso un’eruzione o meno. “Tale risultato contribuisce a sostenere l'ipotesi che periodicamente il sistema magmatico superficiale dei Campi Flegrei venga nuovamente alimentato da magmi provenienti da zone più profonde – conclude la ricercatrice dell’Ingv – Questo nuovo metodo potrebbe essere un valido supporto alla valutazione della pericolosità vulcanica dei Campi Flegrei”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento