Campi Flegrei, nuovo studio sulle fumarole: "Emissione di fluidi vulcanici in aumento"

Incrociati per la prima volta i dati relativi alle fumarole con quelli geochimici acquisiti nello stesso periodo

Il monitoraggio dei Campi Flegrei potrebbe migliorare registrando il tremore sismico delle fumarole. Ad affermarlo è uno studio, pubblicato su Geology della Geological Society of America, ad opera di Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Università di Palermo, Université Savoie Mont Blanc, Instituto Volcanológico de Canarias.

Giovanni Chiodini, dirigente di ricerca dell'Ingv e primo autore della pubblicazione, spiega al Mattino: "Normalmente si evita di ubicare stazioni sismiche permanenti in prossimità di fumarole perché il tremore generato dall'emissione dei fluidi rende difficile il riconoscimento dei terremoti". Eppure, "a seguito di evidenti aumenti nell'attività idrotermale, nel 2010 fu installato un sismometro nelle adiacenze della fumarola principale di Pisciarelli, ai Campi Flegrei".

Lo scopo di quella ricerca era avere un segnale continuo, legato alle variazioni nella attività della fumarola. Quei dati sono quindi stati – nel corso dello studio pubblicato da Geology – confrontati con i dati geochimici acquisiti nello stesso periodo alla Solfatara. Si tratta di un approccio primo nel suo genere. L'incrocio dei dati "ha evidenziato – spiega Chiodini – come il tremore fumarolico di Pisciarelli sia notevolmente aumentato dal 2010 al 2017, correlandosi con le pressioni e le temperature del sistema idrotermale che alimenta l'emissione, indipendentemente stimate sulla base della composizione delle fumarole della Solfatara".

Lo studio quindi da un lato conferma la riconosciuta emissione di fluidi vulcanici in aumento ai Campi Flegrei, dall'altro indica che le stazioni sismiche poste nei pressi delle fumarole possono "dare un segnale importante in tempo reale ai fini del monitoraggio dell'emissione idrotermale e della sorveglianza dei vulcani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

Torna su
NapoliToday è in caricamento