rotate-mobile
Cronaca

A Napoli gli "Studi anti Equitalia" per difendersi dalle cartelle pazze

Pisani, legale di Maradona: "Il nostro obiettivo è evitare le violenze sviluppando cultura, legalità e socialità e offrire ai contribuenti strumenti validi per difendersi da ogni speculazione"

Nascono a Napoli gli "Studi anti Equitalia" per rispondere con la legge alle imprecisioni nella riscossione dei tributi. A parlarne è l'avvocato Angelo Pisani, legale di Maradon. "Il nostro obiettivo è evitare le violenze sviluppando cultura, legalità e socialità e offrire ai contribuenti strumenti validi per difendersi non solo per le cosiddette 'cartelle pazze' ma soprattutto per le ipoteche, dai pignoramenti, gli interessi sui ritardi, in sostanza, da ogni speculazione".

LE SEDI - Sede gestionale e operativa a Napoli; altre 186 sono sparse lungo il territorio nazionale. In particolare a Roma (curata da Massimilano Toriello), Milano (da Silvio Ceci), Palermo (Roberto Saueborn), Bari (Maurizio Cardanobile), Torino (Pino Velardo) e Caserta (Francesco Borrelli). In ogni città è prevista l'apertura di uno sportello del Movimento "Anti Equitalia", negli studi professionali di avvocati e commercialisti. "L'intento è quello di giungere a una riforma della normativa ancorata a un Dpr del 1973", sottolinea Pisani, tra i fondatori del movimento e presidente dell'associazione NoiConsumatori.it. "Ormai i problemi di ordine fiscale vengono affrontati dai 'freddi' software degli elaboratori del fisco mentre c'é bisogno di umanità e trasparenza, adeguando il pagamento delle tasse alle capacità di erogazione di ciascun cittadino, così come previsto dalla Costituzione. Le tasse si devono pagare ma in maniera giusta e trasparente, con l'assoluto rispetto dei diritti e della qualità del vita del cittadino contribuente". (Ansa)

Presentazione del Movimento Anti-Equitalia © Tm NewsInfophoto

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Napoli gli "Studi anti Equitalia" per difendersi dalle cartelle pazze

NapoliToday è in caricamento