rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Pozzuoli

Danneggiate nuovamente le strumentazioni marine dell'Osservatorio Vesuviano: "Chi vede qualcosa, lo dica"

Danneggiate ancora una volta le apparecchiature nel mare di Pozzuoli

Sono state nuovamente danneggiate le apparecchiature dell'Osservatorio Vesuviano nel mare di Pozzuoli. E' quanto denunciato dal direttore dell'Osservatorio Vesuviano/Ingv, Mauro Di Vito, nel corso di un'intervista rilasciata al Tgr Rai Campania.

"Purtroppo ripetutamente ci sono dei danneggiamenti alle nostre strumentazioni, in questo caso in mare nel golfo di Pozzuoli. Si tratta di apparecchiature che sono quasi uniche al mondo, messe in mare basso, che però a volte, spero involontariamente, vengono tirate su da ancore e reti di pescatori. Si trovano in un'area che fortunatamente è stata dichiarata interdetta alla navigazione. Nonostante questo, però, continuano gli ancoraggi, continuano i danni, non sono solo di tipo economico, ma anche legati all'invio in tempo reale alla nostra centrale di monitoraggio. E questa è la cosa più importante. Io dico sempre, chi vede qualcosa, lo dica alla Capitaneria di porto, lo dica anche a noi, in modo tale che questa strumentazione fondamentale non venga danneggiata ripetutamente. Penso che in un momento di crisi tipo questo sia molto importante", ha spiegato Di Vito.

"Le imbarcazioni vengono ad ancorare vicino a questa strumentazione che è delicatissima e a volte la nostra apparecchiatura, che sta a - 30, - 50, - 70 metri, viene tirata su. Ovviamente poi dobbiamo intervenire noi, con le difficoltà della cosa, ma la cosa più importante è la perdita di dati che non possiamo permetterci in questo momento", ha concluso il direttore dell'Osservatorio Vesuviano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danneggiate nuovamente le strumentazioni marine dell'Osservatorio Vesuviano: "Chi vede qualcosa, lo dica"

NapoliToday è in caricamento