menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Striscia la Notizia contro Ascierto, in città levata di scudi per il medico

Dopo l'attacco di Galli, il servizio dal titolo "La figuraccia di Paolo Ascierto" ha fatto montare l'indignazione dei napoletani

È levata di scudi, a Napoli, in difesa del dottor Paolo Ascierto, l'oncologo e ricercatore del Pascale tra le figure di spicco del team che ha sviluppato il protocollo di sperimentazione in Italia del Tocilizumab, farmaco usato a contrasto degli effetti del Covid-19.

L'attacco del collega medico Massimo Galli, nel corso di "Carta Bianca" su Rai 3, aveva già fatto montare in rete l'indignazione e l'hashtag #iostoconascierto.

L'attacco di Galli e la risposta di Ascierto: "Primato non importante"

Striscia la Notizia si è poi ieri occupata del confronto tra i due medici, con un servizio dal quantomeno controverso titolo “La figuraccia di Paolo Ascierto”: è qui che è definitivamente montata l'indignazione. Sui social sono in tantissimi - anche personaggi famosi - a difendere il medico napoletano.

"Giù le mani da Paolo Ascierto – ha scritto su Facebook lo speaker radiofonico Gianni Simioli – Ma che interessi vi ha toccato che avete deciso di distruggerlo?". Un post condiviso anche dall’attore Massimiliano Gallo. La sensazione diffusa è di un "attacco" fatto di proposito, quasi a non poter accettare il ruolo importante del lavoro fatto a Napoli in materia di contrasto farmacologico al Coronavirus.

Parte la sperimentazione, ok dall'Aifa

Il medico della task force a NapoliToday: "Migliora il 60% dei trattati"

E intanto #iostoconascierto - per far capire la portata della reazione partenopea e non solo - è diventato uno dei principali topic su Twitter.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento