Strage di Secondigliano, perizia psichiatrica per il killer

Giulio Murolo sarà visitato nei prossimi giorni. L'obiettivo è comprendere il suo stato psicologico, sia attuale che nel corso di quei drammatici momenti che sono costati la vita a quattro persone

Giulio Murolo

Giulio Murolo, l'infermiere del Cardarelli autore della strage di Secondigliano, sarà visitato nei prossimi giorni da specialisti in psichiatria e psicologia.

Murolo uccise quattro persone e ne ferì altre sei, sparando all'impazzata dal balcone della sua casa in via Napoli Capodimonte.

Adesso è in carcere con l'accusa di strage, ma nei prossimi giorni si avranno elementi in più sul suo stato psicologico, sia ora che al momento del gesto drammatico di cui si è reso protagonista.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A visitarlo saranno il professore e criminologo Francesco Bruno, la sua collega Chiara Biagini, e Tiziana Salvati, dirigente dell'opg di Napoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

Torna su
NapoliToday è in caricamento