Strage di Latina, Antonietta sta meglio ma ignora il triste destino delle figlie

La donna, 39 anni, si sta riprendendo: è ancora ricoverata a Roma dopo che il marito ha sparato per tre volte cercando di ucciderla. I funerali delle figlie si terranno venerdì: in queste ore la famiglia della donna cercherà di parlarle

Saranno celebrati venerdì i funerali delle due figlie di Luigi Capasso, il carabiniere napoletano autore della strage familiare compiuta a Cisterna di Latina. La moglie di Capasso sta meglio, per fortuna: è l'unica sopravvissuta all'ira del marito. La donna non è più sedata ma ancora ricoverata in terapia intensiva a Roma: il marito ha premuto per tre volte il grilletto puntando la pistola verso la moglie, incredibilmente scampata alla morte. La donna, Antonietta Gargiulo di 39 anni, sta riprendendosi lentamente ma non sa ancora nulla dell'uccisione delle due figlie di 8 e 14 anni. Nelle prossime ore, si presume, sarà la famiglia di Antonietta, con tutte le cautele del caso e dopo consulto con i medici, a riferirle l'accaduto.  

Sul duplice omicidio e sul tentato omicidio della moglie indagano due Procure, quella di Latina e quella militare. Una strage pianificata (Capasso aveva lasciato istruzioni e soldi per i funerali, e un assegno per l'amante) che ha lasciato nel dolore intere famiglie.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

Torna su
NapoliToday è in caricamento