Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Mercato / Piazza Giuseppe Garibaldi

Occupati i binari della Stazione Centrale: forti rallentamenti

La protesta di un centinaio di disoccupati appartenenti al movimento dei precari Bros Organizzati

Stazione

Forti ripercussioni sul traffico ferroviario si stanno verificando a Napoli e in provincia a causa di due proteste per il lavoro in atto nella stazione centrale del capoluogo partenopeo e in quella di Villa Literno, nel Casertano. Un centinaio di disoccupati appartenenti al movimento dei precari Bros Organizzati stanno manifestando su alcuni binari della stazione Fs di Napoli Centrale.

Da circa venti minuti i treni attendono l'ok per completare la corsa nello scalo ferroviario partenopeo. I disoccupati chiedono la convocazione urgente di un ''tavolo interistituzionale sull'emergenza lavoro''. Forti rallentamenti e disagi si stanno verificando anche nella stazione di Villa Literno (Caserta), a causa di un'analoga manifestazione di protesta messa in atto intorno alle 12 da alcune centinaia di dipendenti dell'Indesit.

AGGIORNAMENTI - Si è conclusa l'occupazione dei binari della Stazione centrale di Napoli da parte di un gruppo di aderenti a diverse sigle di senza lavoro. I manifestanti hanno raccolto l'invito delle forze dell'ordine a porre fine alla protesta e sono usciti dalla Stazione centrale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupati i binari della Stazione Centrale: forti rallentamenti

NapoliToday è in caricamento