rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022

Gli States donano apparecchiature mediche alla Campania

Si tratta di macchinari elettromedicali usati. La consegna è avvenuta all'Ospedale del Mare alla presenza del console americano a Napoli. Vincenzo De Luca ha evitato le domande dei giornalisti sul focolaio di Mondragone

Gli Stati Uniti tendono la mano alla Campania e lo fanno attraverso la Marina militare che dona un kit di attrezzature elettromedicali. La consegna è avvenuta all'Ospedale del mare di Napoli, alla presenza del console americano Mary Avery e del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. "E' un segnale della fraterna amicizia che lega i nostri due popoli - ha affermato la diplomatica statunitense - in un momento di grande difficoltà come quello che stiamo vivendo. Il Coronavirus ha colpito violentamente i nostri due paesi, ma insieme ne usciremo". 

Nel dettaglio, la donazione consiste in 17 monitor multiparametrici, 3 ultrasuonoterapia riabilitativa, 2 riscaldatori fluidi per infusione, 28 vaporizzatori per apparecchiature per anestesia, 2 contatori geiger, ventilatore neonatale, produttore ghiaccio portatile, elettroencefalografo, 2 aspiratore medico chirurgico, 2 scanner vescicale ad ultrasuoni, bilirubinometro, sega gessi completa di aspiratore, 3 stetoscopio elettronico, bagno ad ultrasuoni, 2 generatore per manipolo odontoiatrico, pompa per vuoto. Si tratta di attrezzature usate, che però potranno essere utilizzati negli ospedali campani.

Alla fine della cerimonia, il presidente De Luca ha evitato ti cronisti presenti, rifiutandosi di rispondere a domande in merito al focolao di Mondragone, che conta già 49 contagiati. 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Gli States donano apparecchiature mediche alla Campania

NapoliToday è in caricamento