menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mattia Fagnoni onlus

Mattia Fagnoni onlus

Staminali, a Napoli è corsa contro il tempo per il piccolo Mattia Fagnoni

Il bambino, 5 anni e mezzo, è affetto dalla sindrome di Sandhoff, rara malattia degenerativa del sistema nervoso centrale. Il giudice si pronuncerà il 24 aprile. La madre: "È un tempo lunghissimo"

Una corsa contro il tempo quella dei genitori di Mattia Fagnoni, 5 anni e mezzo, affetto dalla sindrome di Sandhoff, rara malattia degenerativa del sistema nervoso centrale.

I genitori di Mattia - che è malato terminale, privo della vista e della parola - hanno chiesto al giudice del lavoro di Napoli di poter curare il figlio con cellule staminali prelevate al padre. Il giudice si pronuncerà il 24 aprile.


"Un tempo lunghissimo - dice la madre - per chi potrebbe avere ancora solo pochi mesi o settimane di vita". Tra i partecipanti alla manifestazione di questa mattina al Pantheon, a Roma, per la libertà di cura, c' era anche il padre di Mattia, Francesco Fagnoni. (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Attualità

Concorsone Sud 2800 posti: le date della prova scritta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

  • Media

    Amici, il napoletano Aka7even vola in finale

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento