Nonostante il divieto continua a pedinare l'ex fidanzata: arrestato

In manette un 54enne di Villaricca che - nonostante fosse sottoposto a divieto di avvicinamento dopo aver tentato di strangolare l'ex - ha seguito la donna fino all'istituto che frequenta

I Carabinieri della stazione di Villaricca hanno arrestato per “stalking” un 54enne di Marano noto alle forze dell’ordine. L’uomo, già sottoposto alla misura del divieto di avvicinamento alla persona offesa, ha pedinato l’ex compagna dalla sua abitazione fino a un istituto di formazione professionale dove la donna avrebbe dovuto seguire un corso. Si è appostato davanti all’ingresso della scuola e ha atteso che l’ex terminasse le lezioni e uscisse. Spaventata la donna ha allertato i carabinieri che hanno arrestato il 54enne in flagranza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo, non accettando la fine della relazione, aveva già in passato minacciato e aggredito l’ex. Nell’occasione che fece scattare il divieto di avvicinamento, il 54enne aveva seguito la donna in un negozio di Giugliano e le aveva stretto le mani al collo. L’arrestato è ora nel carcere di Poggioreale in attesa della celebrazione di giudizio con rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Lite in strada a Napoli in pieno giorno: morto un uomo

Torna su
NapoliToday è in caricamento