menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rosaria de Cicco nello spot

Rosaria de Cicco nello spot

Violenza sulle donne, in metro uno spot per spingere a denunciare

Il video "Non nasconderti, denuncia la violenza" sarà trasmesso fino a giugno in tutte le stazioni del circuito napoletano. Protagonista, a titolo gratuito, Rosaria de Cicco

Aumenta in Italia la percentuale delle donne che subiscono violenza. Le quindici donne uccise solo nei primi 20 giorni del nuovo anno non sono altro che l’allarme, la punta dell’iceberg di un problema di grandi proporzioni che va risolto in fretta e bene.

A questo proposito parte a Napoli una campagna di informazione attraverso uno spot che spinge le donne a denunciare i maltrattamenti subiti, soprattutto in ambito familiare, che sono quelli più spesso nascosti.

Il video, realizzato dalla CinemaFiction ed interpretato da Rosaria De Cicco con la regia di Emmanuele Pinto, si intitola "Non nasconderti, denuncia la violenza". Tutti i soggetti coinvolti hanno collaborato a titolo gratuito, come ha ricordato l’assessore alle pari opportunità Tommasielli.
La Tommasielli, inoltre, sottolineando l’importanza di questo tipo di iniziative ha ricordato che "Il fenomeno della violenza sulle donne è in aumento, ma ad emergere sono ancora pochi episodi sia in famiglia che sul lavoro. Con questo spot invitiamo le donne a uscire dalla solitudine e dall'isolamento"

Lo spot verrà proiettato, a partire da domani in tutte le stazioni delle metropolitane di Napoli, le funicolari, la cumana, la circumvesuviana e la linea Metrocampania Nordest. “Abbiamo previsto 40.000 trasmissionida qui a giugno" ha spiegato Luciano Colella, consigliere di Videometrò News Network.

Anche Rosaria De Cicco, interprete dello spot, ha sottolineato l’importanza della denuncia: "noi donne – dichiarato l’attrice - abbiamo il coraggio di denunciare, ma spesso siamo vittime dell'idea che si tratti di fatti episodici, mentre una donna sa bene la differenza tra un atteggiamento violento e un attimo di rabbia che non si ripeterà più".

“Mi sono emozionata – ha confessato l’attrice al Mattino -  sia durante le riprese sia quando ho visto il video. Mi ha dato una grande soddisfazione metterci, per così dire, la faccia per rappresentare le donne maltrattate ma il messaggio positivo dello spot è che dal male può nascere il bene”.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento