menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe Conte e Vincenzo De Luca

Giuseppe Conte e Vincenzo De Luca

Spostamenti a Natale, Governo verso il sì ma in Campania arriva nuova ordinanza

È attesa a breve l'ufficializzazione della novità da Palazzo Chigi, un cambio di rotta rispetto a quanto stabilito dal precedente decreto. Sul tema si era rinsaldato un asse tra opposizione e parte della maggioranza. Ma per la Campania arriva una nuova ordinanza restrittiva

Ormai la notizia pare certa, e dalla semplice riflessione sul tema del presidente del Consiglio Giuseppe Conte si sta passando alle vie di fatto: il Governo sta per allargare le possibilità di spostamento tra Comuni a Natale, Santo Stefano e Capodanno.
Al momento, infatti, è previsto che il 25, il 26 dicembre ed il primo gennaio non si possa lasciare il Comune di residenza, ma a quanto pare il decreto legge sta per essere aggiornato con un'interpretazione estensiva delle possibilità di spostamento.

Un problema particolarmente sentito dalla cittadinanza, in particolare in città dall'hinterland ampio come Napoli, circondata da una galassia di Comuni dai confini quasi indistinguibili.

Il tema è stato oggetto di una riunione dei capigruppo parlamentari stamattina al Senato. Già ieri sera il premier pare ne avesse parlato con il leader della Lega Matteo Salvini, il quale lo aveva invitato poco prima a un lavoro comune sul tema. Conte è a Bruxelles per il Consiglio Europeo. Da lì pare abbia chiamato i capi delegazione per confrontarsi rapidamente con loro sull'ipotesi di aprire una riflessione, trovandoli concordi a un nuovo momento di discussione su una delle norme che ha suscitato maggior dibattito e minori consensi.

La novità è attesa ad ore.

La situazione in Campania

E proprio mentre il Governo sta per cambiare direzione a proposito degli spostamenti tra Comuni nei giorni di Natale, Santo Stefano e Capodanno, la Regione Campania annuncia un'ordinanza volta all'inasprimento dei controlli per il rispetto delle normative anti-contagio da Covid-19.

"Sulla linea della prevenzione e del rigore, al fine di evitare quanto più possibile il contagio, e al fine di limitare al massimo la mobilità in generale e fra i Comuni, viene approvata oggi un'Ordinanza firmata dal Presidente Vincenzo De Luca, per stabilire, da questo fine settimana - sottolinea Palazzo Santa Lucia - controlli rigorosi nelle principali stazioni ferroviarie della Campania e all’aeroporto di Capodichino, per un'operazione di prevenzione e monitoraggio, che consenta anche individuare  persone in movimento senza motivazioni o con sintomi".

"Si dispone, ugualmente, per il periodo festivo, il divieto di spostamento nelle seconde case anche in ambito regionale - conclude la Regione - È indispensabile avere oggi rigore e senso di responsabilità per evitare situazioni drammatiche già dal mese di gennaio".?

Due ipotesi per Natale, Santo Stefano e Capodanno

Le ipotesi sul tavolo del Governo intanto sono due: consentire gli spostamenti tra i comuni dello stesso circondario, ad esempio negli hinterland cittadini (appunto come l'esempio di Napoli); e consentire lo spostamento per i comuni con un numero molto basso di abitanti.

Nell'Esecutivo

A sostenere una riapertura ci sono diverse anime all'interno dell'esecutivo. "Ricredersi lo ritengo segno di saggezza. E come suol dirsi, per la saggezza non è mai troppo tardi", ha dichiarato Teresa Bellanova, il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali. "Abbiamo detto dal primo momento, sia nel confronto della Capidelegazione che in CdM, quanto fosse poco opportuno e sbagliato impedire lo spostamento. Decisione che, ritengo, rischia di colpire soprattutto le persone sole e quelle più fragili e che rischia di non essere compresa dai cittadini".

Il fronte per la riapertura

Sulla vicenda si è rinsaldato un asse tra centrodestra e parte della maggioranza. Leu e M5s sono freddi, mentre Pd e Iv sostengono il sì. Non è da escludere che il Governo, rimettendosi al Parlamento, faccia effettivamente convergere l'opposizione e parte del fronte "rosso-giallo".

È stato il capogruppo Pd al Senato Andrea Marcucci, nei giorni scorsi, a chiedere di cambiare la norma. Insiste anche Italia Viva con la presidente dei deputati Boschi: "Siamo ben lieti che il presidente Conte si sia accorto che e' necessario rivedere la norma che vieta gli spostamenti anche tra piccoli comuni a Natale". Così Matteo Salvini, leader della Lega: "Al di là di simpatie o antipatie politiche, credo sia una questione di buonsenso, le famiglie italiane aspettano buone notizie".

Le misure nel Dpcm

La nuova ordinanza di De Luca

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Gomorra 5, la stagione conclusiva è alle porte: anticipazioni puntate

Attualità

Mina Settembre, anticipazioni puntata 31 gennaio

Attualità

Mina Settembre, è ancora un trionfo di ascolti per la serie "napoletana"

Arredare

Vomero: apre un mega Scavolini Store

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento