Cronaca

Colpi di pistola dopo una lite sul campo di calcio: c'è un altro arresto

A finire in manette un 29enne, protagonista con l'altro arrestato di un assurdo litigio al termine di una partita di calcetto

Nuovi sviluppi sulla vicenda relativa alla lite sfociata su un campo di calcio nel napoletano e finita a colpi di pistola

I Carabinieri della stazione di Frattamaggiore hanno arrestato, infatti, un 29enne del posto, sfuggito ieri all’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord per i reati di tentato omicidio e porto abusivo di armi.

Il 29enne aveva affrontato a colpi d’arma da fuoco un 30enne, arrestato ieri e tradotto in carcere. I due avevano litigato durante una partita di calcetto e saliti a bordo dei propri veicoli si erano feriti reciprocamente a colpi di pistola. 

L'arrestato è stato tradotto presso il carcere di Poggioreale.

I fatti

I due "rivali" avevano ingaggiato il 7 luglio scorso un conflitto a fuoco tra le strade di Frattaminore, dopo una partita di calcetto. Il 30enne, in sella ad un motociclo, aveva esploso dei colpi d'arma da fuoco calibro 9 contro l’autovettura del 29enne. Quest’ultimo, benché ferito, aveva risposto al fuoco esplodendo alcuni colpi con una pistola calibro 10. Entrambi colpiti alle gambe si erano presentati presso l’ospedale di Aversa fingendo di non conoscersi. Le motivazioni del violento “duello” sarebbero riconducibili ad un banale diverbio nato durante una partita di calcetto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpi di pistola dopo una lite sul campo di calcio: c'è un altro arresto

NapoliToday è in caricamento