Litiga col nipote e spara un colpo di pistola: arrestato per tentato omicidio

Il fatto è accaduto a Sant'Anastasia

Un uomo di 51 anni, residente in provincia di Vercelli e già noto alle forze dell'ordine, è stato sottoposto a fermo per tentato omicidio. Ad eseguire la misura sono stati i Carabinieri della sezione operativa della Compagnia di Castello di Cisterna.

Il 7 dicembre scorso l’arrestato ha discusso animatamente col nipote, un 31enne di Sant’Anastasia, e si è presentato fuori la porta della sua abitazione. Quando l’ha visto ha estratto una pistola e puntandola contro il giovane, ha esploso un colpo. Il proiettile non è andato a segno e ha colpito il portone di ingresso. Il 51enne è poi fuggito, sparando altri due colpi in aria. 

Grazie alle dichiarazioni della vittima e all’analisi delle immagini di videosorveglianza, i militari hanno immediatamente individuato e fermato il responsabile.

Il fermo è stato convalidato e questa mattina i Carabinieri hanno notificato al 51enne un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari  emessa dal Tribunale di Nola, su richiesta della locale Procura. L'uomo dovrà rispondere di tentato omicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Coronavirus, un malore dopo la maratona: test per due lombardi. Negativo uno stabiese

Torna su
NapoliToday è in caricamento