Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Torre annunziata

Netturbino colpito con una pistola ad aria compressa: ancora un raid a Torre Annunziata

Dopo la trans ferita, stesso “trattamento” anche per un operatore ecologico della Prima Vera

Un dipendente della Prima Vera, ditta addetta allo smaltimento dei rifiuti a Torre Annunziata, è stato colpito con una pistola ad aria compressa durante l’orario di lavoro. L’episodio è avvenuto intorno alle quattro di lunedì 23 agosto tra via Caracciolo e via Porto. L’operatore ecologico ha avuto una prognosi di sette giorni.

«L’Amministrazione Comunale esprime solidarietà e vicinanza all’operatore ecologico della società Prima Vera per l’episodio di cui è rimasto vittima – afferma il sindaco Vincenzo Ascione -. Condanniamo con forza qualsiasi forma di violenza, e auspichiamo che le forze dell’ordine riescano a fare luce su quanto accaduto e ad assicurare alla giustizia i responsabili di tali gravissime azioni».

Il raid segue uno simile di cui è stata vittima la trans Sara Lopez, colpita allo stesso modo sempre da un gruppo di ragazzini. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Netturbino colpito con una pistola ad aria compressa: ancora un raid a Torre Annunziata

NapoliToday è in caricamento