Cronaca

Sparatoria con due feriti a Ibiza: si consegna il napoletano ricercato

Il 33enne è accusato di aver ferito con colpi di arma da fuoco alla testa e alla gamba un 28enne, sempre napoletano e di aver ferito lievemente un secondo uomo

Guardia Civil spagnola (Foto ansa)

Si è consegnato alla Guardia civil spagnola a Ibiza il napoletano sospettato di aver ferito a colpi d'arma da fuoco due connazionali , poco dopo le 2.30 del mattino, durante una festa privata illegale, tenutasi tra venerdì e sabato scorso. Michele Guadagno era braccato da giorni e le possibili vie di fuga, porti o aeroporto, erano controllate dalla polizia locale. Il fuggitivo era nelle vicinanze del luogo in cui si è consumata la tragedia e in cui risiedeva, nel quartiere agiato di Santa Eulària.

I motivi del litigio e le condizioni del ferito

Il 33enne napoletano gestisce una società di noleggio auto e imbarcazioni a Ibiza. Vive sull'isola da alcuni anni. Ora è indagato per tentato omicidio e lesioni. Resta in gravi condizioni il 28enne, anch'egli napoletano, ferito dai colpi di arma da fuoco alla gamba e alla testa. Il giovane, che lavora a Ibiza come chef, è attualmente ricoverato in terapia intensiva presso il policlinico Nuestra Señora del Rosario. Ferito in maniera lieve un terzo italiano.Alla base del litigio dissidi legati ad una relazione sentimentale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria con due feriti a Ibiza: si consegna il napoletano ricercato

NapoliToday è in caricamento