Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Casandrino

Spari contro l'abitazione di due anziani: in manette 71enne

L'uomo è accusato di tentata estorsione. Il suo obiettivo era il nipote della coppia che gli doveva 10mila euro per un carico di sigarette di contrabbando

I carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania hanno arrestato per detenzione arma clandestina e tentata estorsione un 71enne del posto, già noto alle forze dell’ordine. La scorsa notte a Casandrino, una coppia di anziani è stata terrorizzata dall'esplosione di due colpi d’arma da fuoco contro la loro abitazione: uno è penetrato nella camera da letto, l'altro è rimasto conficcato in un infisso.

I militari hanno sentito le persone presenti durante il fatto e - soprattutto – analizzato le immagini dei sistemi di videosorveglianza riconoscendo l’auto del 71enne. Perquisita la sua abitazione, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato una pistola Browning semiautomatica calibro 7,65 con matricola abrasa nascosta nello sgabuzzino. All'interno c’erano ancora tre colpi nel caricatore ed era pronta all’uso. Sull'arma saranno effettuati  accertamenti balistici per verificare se sia stata utilizzata in fatti di sangue.

I carabinieri hanno accertato che l’obiettivo dell’uomo fosse il nipote 45enne dell’anziana coppia che vive nell’appartamento accanto. Gli investigatori ipotizzano un debito di circa 10mila euro per un carico di sigarette di contrabbando per il quale il 71enne non era stato pagato. L’arrestato è stato tradotto al carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari contro l'abitazione di due anziani: in manette 71enne

NapoliToday è in caricamento