Spari dopo una lite sul campo di calcetto: arrestato 30enne

Continuano, invece, le ricerche del "rivale" 29enne

Ordinanza di custodia cautelare dei carabinieri della stazione di Frattamaggiore ai danni di un 30enne di Frattaminore, già noto alle forze dell'ordine, ritenuto responsabile assieme ad un 29enne di Frattamaggiore, anch'egli già noto alle forze dell'ordine (ma resosi irreperibile), di tentato omicidio e porto abusivo di armi.

Conflitto a fuoco

I due "rivali" avevano ingaggiato il 7 luglio 2019 un conflitto a fuoco tra le strade di Frattaminore, dopo una partita di calcetto. Il 30enne, in sella ad un motociclo, aveva esploso dei colpi d'arma da fuoco calibro 9 contro l’autovettura del 29enne. Quest’ultimo, benché ferito, aveva risposto al fuoco esplodendo alcuni colpi con una pistola calibro 10. Entrambi colpiti alle gambe si erano presentati presso l’ospedale di Aversa fingendo di non conoscersi. Le motivazioni del violento “duello” sarebbero riconducibili ad un banale diverbio nato durante una partita di calcetto. Il 30enne, dopo le formalità di rito, è stato tradotto al carcere di Poggioreale. Il 29enne è attualmente ricercato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Coronavirus, arriva l'annuncio: "La Campania è zona arancione"

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

  • Campania zona arancione: ecco cosa si può fare

Torna su
NapoliToday è in caricamento