Raffica di spari contro il bar dell'amante della sorella: arrestato 25enne

Le indagini dei carabinieri hanno consentito di ricostruire l'accaduto e il movente del raid

Un 25enne, ritenuto affiliato al clan camorristico della “Vanella Grassi”, operante nel controllo degli affari illeciti nell’area nord del capoluogo campano, è accusato di essere evaso dagli arresti domiciliari (il 5 gennaio 2018), ai quali era sottoposto per droga, e di aver esploso dei colpi d'arma da fuoco con una semiautomatica calibro 9, contro un bar di Secondigliano. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 L’indagine, portata avanti dai carabinieri ha portato all’accertamento del movente dell’azione delittuosa. L’atto intimidatorio contro il bar era stato ideato e realizzato per punire il proprietario del locale, reo, a parere dell’indagato, di aver intrattenuto una relazione extraconiugale con sua sorella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

  • Coronavirus, primo alunno positivo in Campania: chiusa la scuola

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento