rotate-mobile
Cronaca Piazza Nazionale

Sparatoria di piazza Nazionale: le condizioni della bambina

Un proiettile le ha trapassato un polmone e si è conficcato in una costola. Tra poco l'operazione

Verrà operata tra pochi minuti la bambina di quattro anni rimasta ferita nel corso dell'agguato a un pregiudicato a piazza Nazionale. Alla piccola dovrà essere estratto un proiettile che l'ha colpita trapassandole i polmoni e conficcandosi in una costola. A dare i primi ragguagli sulle sue condizioni è stato il direttore generale del Santobono, Anna Maria Minucucci. Con poche parole all'Ansa ha spiegato le condizioni della piccola. "Un proiettile le ha attraversato i polmoni da destra a sinistra, senza però ledere il cuore conficcandosi tra le costole".

Presente anche un'altra bambina 

La bambina è stata stabilizzata e verrà operata appena le sue condizioni lo permetteranno. Si trovava sul luogo del delitto insieme alla nonna, alla madre e a un'amichetta della stessa età. La nonna di 50 anni è rimasta ferita a un gluteo mentre sono rimaste miracolosamente illese sia la madre che l'altra bambina. Loro quattro stavano uscendo dal bar della piazza proprio nel momento in cui sono entrati in azione i killer che hanno sparato a Salvatore Nurcaro, pregiudicato di San Giovanni a Teduccio, reale obiettivo del raid. Il 31enne è rimasto gravemente ferito e lotta tra la vita e la morte al Loreto Mare. Sul luogo del delitto sono ancora chiare le tracce di sangue e i fori dei proiettili che si sono conficcate sulle auto parcheggiate.

IL VIDEO 

sangue-3

Le immagini dell'agguato 

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria di piazza Nazionale: le condizioni della bambina

NapoliToday è in caricamento